Mappe su Lucido – A cosa Servono?

Una delle cose che consente ad un prepper di avere la consapevolezza situazionale della sua realtà è la conoscenza del territorio.

Sapere dove sono ubicati i punti di interesse che possono tornare utili è importante non solo a livello personale ma soprattutto se qualcuno che è al di fuori della nostra realtà, debba per un motivo X sapere dove si trova un determinato punto di interesse.

Cosa si può riportare?

Tutto c’ò che si ritiene utile, supermercati, farmacie, depositi personali, ferramenta, parcheggi etc.

Durate un’emergenza non sempre si ha la lucidità di ricordare i punti di interesse che ci siamo prefissati, avere una cartina dove sono riportati può agevolare l’individuazione di esso.
Altra possibilità è quella di contrassegnare i propri nascondigli dove ubichiamo ciò che vogliamo nascondere da occhi indiscreti.

Come trascrivere i punti di interesse?

Ci sono diverse metodologie, la prima è segnare direttamente sulla cartina i punti di interesse con un pennarello colorato, prestando attenzione a categorizzare le tipologie di punti magari definendo un colore differente per ognuno di essi.

Esempio le farmacie con il pennarello rosso, i supermercati con quello verde e via discorrendo.

Questo metodo ha di negativo che facilmente la mappa che abbiamo diventi un guazzabuglio di colori, risultando pasticciata in più se si sbaglia a segnare non è possibile tornare indietro.

In più sa dovesse capitare in mani poco sicure potrebbe rivelare informazioni che magari si preferiva non divulgare.

Un altro metodo molto più sicuro invece è l’uso dei lucidi, che consiste nel sovrapporre sopra una cartina topografica un foglio trasparente riportando su di esso, mediante pennarello indelebile, i punti di interesse.

Metodo dei Lucidi

Il vantaggio principale di questo metodo è che la cartina e i segnaposto sono 2 elementi distintivi e separabili, in questo modo non è possibile sapere cosa e dove indicano i punti contrassegnati sul lucido poiché privo di cartina.

Un altro aspetto della sicurezza di questo metodo è il fatto che il lucido deve essere posizionato sulla cartina in modo corretto altrimenti i punti segnati non collimano con i punti della cartina, che deve essere a sua volta della scala e area giusta.

Volendo è possibile aumentare ulteriormente la sicurezza di queste “mappe” personali, creando una propria mappa personalizzata con una serie di strumenti informatici disponibili e di facile utilizzo.

Cominciamo elencando di quali strumenti stiamo parlando:

  1. Software cartografico;
  2. Google Maps o similari;
  3. Software di publishing o editing grafico.

Il primo strumento è un software, ma anche una servizio web, che consente di creare una mappa topografica commisurata alle proprie esigenze.
A tale scopo viene in aiuto il servizio web di Inkatlas il cui obiettivo è quello di fornire agli utenti in tutto il mondo mappe stampabili personalizzabili e di alta qualità, basate su dati provenienti dal progetto stesso e da altre fonti pubbliche. È possibile migliorare le mappe di Inkatlas aggiungendo a OpenStreetMap percorsi e altre funzionalità di mappa.

Il secondo non ha bisogno di presentazioni, è il rinomato mappario della nota azienda californiana con il quale è possibile rintracciare i punti di interesse di cui abbiamo bisogno e anche tracciare eventuali percorsi ce possono tornarci utili.

Il terzo è un qualsiasi software (freeware o a pagamento) che consenta di impaginare un documento (esempio popolare è Publisher della suite Office o Photoshop).

Con questo tipo di applicativi è possibile creare più fogli sovrapponibili, il primo contenente la mappa, precedentemente salvata da Inkatlas, i successivi contrassegnando i punti che si vogliono riportare.

Dopodiché si stampa la mappa su normale foglio di carta e i punti di interesse su lucidi idonei alla stampante che si possiede.

Di seguito un esempio di impaginazione con Publisher.

Con questo metodo è possibile anche pianificare il geo-cache, ma questo è un argomento che tratteremo in un altro articolo.

Sperando di aver fatto cosa gradita con questo articolo si rimane a disposizione per qualunque chiarimento e\o consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.